Verticale Cobellis Aglianico “Vigna dei Russi”

PRESENTA_VERTICALE

Verticale Cobellis Aglianico “Vigna dei Russi”

Sabato 23 Giugno al Paestum Wine Festival l’azienda vinicola Cobellis terrà la Verticale storica “Aglianico vigna dei russi“.

Conosciamo meglio l’azienda.

La tenuta sorge nel Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, fra alberi d’olivo, vegetazione autoctona e floridi filari di viti. Le colline circostanti delimitano la tenuta che si suddivide in cinque diverse tenuta: Russi, Ogliastriello, Prevetelupo, Starze e Ruine.

Russi è la proprietà storica, la prima ad essere stata acquistata e trasformata dall’azienda. Da qui prende il nome L’Aglianico “Vigna dei Russi di Tenuta Cobellis che si degusterà in Verticale Sabato 23 Giugno 2018 al Paestum Wine Festival. A 200 mt sul livello del mare con 14 Ha di vigneto (Aglianico, Fiano, Barbera), olivi secolari ed un “muro” di fichi d’india che contrasta il blu del mare sullo sfondo. Quello stesso mare, che un tempo vide nascere la scuola filosofica eleatica, la scuola di pensiero presocratica attiva ad Elea (l’attuale Velia), che con il Poema Perí Physeose (Sulla Natura) di Parmenidediede inizio alla storia del pensiero filosofico occidentale e alla quale l’azienda Cobellis è molto affezionata, questo senso di appartenenza nasce per un motivo:

l’Aglianico, molti storici sostengono che siano stati proprioi  Greci a portala nel nostro territorio , Aglianico = Ellenico; altri sostengono che provenga da incroci ripetuti nei secoli fra una pianta madre e alcuni vitigni locali, autoctoni, e tipici dell’areale dove viene allevato.

Quello che accredita quest’ultima opinione è il fatto che sia coltivato in un’unica fascia, il 41° Parallelo, che attraversa tutte le zone vulcaniche del Sud Italia, escluse le isole, e comprende una parte di Campania, Basilicata, Molise e Puglia.  La varietà è sempre la stessa ma cambia totalmente le proprie peculiarità al variare del territorio, del clima e dell’esposizione, tanto da raggiungere espressività completamente diverse. Indipendentemente dalla sua origine l’Aglianico è il filo conduttore di diverse culture e tradizioni, Sabato 23 conosceremo la versione di Tenuta Cobellis.

Tags: