Fiano Trentenare, San Salvatore 1988: iniziano le verticali del PWF

trentenare-san-salvatore-1988

Anche quest’anno tornano le verticali del Paestum Wine Festival, eventi a numero chiuso interamente dedicate a una specifica etichetta. Ad aprire questa sezione del Paestum Wine Festival 2016, dunque, sarà l’etichetta San Salvatore 1988. In particolare, la prima di queste verticali di venerdì 24 giugno verterà sul Fiano Trentenare, nelle annate: 2010, 2011, 2012, 2013, 2014 e 2015.

Fiano Trentenare

Questo IGP è prodotto con uve al 100% fiano coltivate in località Cannito di Capaccio-Paestum. In particolare, la loro lavorazione avviene quasi esclusivamente a mano. Oltre alla defogliatura e al diradamento, anche la vendemmia del Fiano Trentenare avviene manualmente in piccola cassette. Questi, successivamente, vengono sottoposti a una soffice pressatura e diraspatura. Per circa sei ore, poi, le uve pigiate vengono sottoposte a criomacerazione alla temperatura di 4 °C. Spostate in tini di acciaio, la fermentazione delle uve avviene a basse temperature. Analogamente, l’affinamento del vino viene realizzato in serbatoi di acciaio per sei-otto mesi.

San Salvatore 1988

L’azienda agricola San Salvatore 1988 sorge su un’estensione di ben 109 ettari di terreno, posizionato fra Stio, Paestum e Giungano. Di questi, circa 23,5 ettari sono coltivati a vigneto, 10 ettari a oliveto, 34 ettari sono destinati a seminativi ortivi, 4 ettari a frutteto e 21,5 ettari a bosco ceduo. La conduzione dell’azienda avviene con sistemi biologici e preparati biodinamici, come testimonia, per esempio, l’uso al 100% di concimi naturali.

I posti per questa verticale sono esauriti.